Uncategorized

A tavola! Ma senza l’ansia da prestazione

Sono da sempre innamorata dell’atmosfera che il Natale porta con sé. La casa si riempie di calore attraverso le luci tremolanti delle candele e le canzoni di Natale rilassano il corpo qualsiasi cosa tu stia facendo. Finchè si è piccini e la mamma pensa a organizzare tutto, il gioco è facile e i pensieri sono solo per i regali da scartare. Ma con una convivenza o un matrimonio la faccenda cambia e si deve prendere in mano la situazione. Per quel che mi riguarda sono riuscita ad organizzarmi in modo da godere delle festività anche con mille cose da fare. Perché organizzazione è la parola magica per tutto. Soprattutto per sfamare orde di amici e rimanere mentalmente stabile.

Quando diventi la padrona di casa serve davvero un piano d’attacco per non ritrovarsi con i capelli in piedi tra la Vigilia e il Natale.
Perché questo è il momento del ricevere in grande stile.
Non è solo una cena tra amici o per lo meno non va programmata come una pizzata insieme.
La Vigilia o il pranzo di Natale sono il momento per sfoggiare le doti di dama della casa: perfetta, organizzata ma soprattutto serena.

Ecco quindi qualche consiglio per chi decide di festeggiare il Capodanno, festa più prossima, a casa con gli amici.

“Ricordati sempre di fare un planning delle cose da fare,

sia per il menu’ che per l’apparecchiatura.

Eviterai di sembrare Crudelia De Mon poco prima del brindisi al nuovo anno”

Metto le mani avanti dicendo che non è obbligatorio seguire perfettamente galateo, etichetta o quelle cose che agli occhi dei più tolgono la magia della festa tra amici. Ma io provo sempre a viverla dall’altra parte e amo pensare che qualcuno abbia dedicato del tempo per decidere l’apparecchiatura o l’atmosfera che farà da scenografia per la cena di Natale. Perché è il valore aggiunto che dimostra l’amore per chi si ha a tavola. Come sempre non parlo di lini o argenti. Parlo di attenzione al dettaglio ed è una cosa diversa. Pensiamo quindi all’apparecchiatura per la tavola di Capodanno.

Planning del Menu

Ammetto il mio debole per le tavole imbandite, reminiscenze fanciullesche di quella zia che fin da piccina mi insegnava il galateo (grazie per avermi fatto un dono tanto prezioso), ma non posseggo tovaglie di fiandra o argenti preziosi.
Innanzitutto perché in una casa moderna stonerebbero e produrrebbero l’effetto opposto. In secondo luogo perché dovrei lavarle personalmente dopo che l’amico distratto ha rovesciato il bicchiere di vino rosso. Non farebbe parte dell’atmosfera cordiale gravare sull’animo dei commensali e farli vivere con l’ansia da macchia indesiderata.

Opto sempre per il cotone, mi concentro sulla fantasia che più mi piace e può rappresentare l’atmosfera che desidero creare, abbino i tovaglioli (sempre in cotone), scelgo piatti bianchi per poter spaziare un po’ di più sul colore e termino la mise en place con posateria in acciaio ma pulita e curata e bicchieri a stelo per il vino e tumbler per l’acqua.

Basta!
La regola base è che tutto sia in armonia e soprattutto pulito.
Dedichiamo quindi qualche minuto a controllare i bicchieri ed eventualmente asciugarli, privandoli delle macchie d’acqua che rimangono sempre sui bordi. Passiamo le posate di tutti i giorni (o quelle speciali) con l’aceto per eliminare aloni e macchioline. Stiriamo bene la tovaglia e i tovaglioli. Se lo spazio lo permette concediamoci anche un bel centrotavola o qualche candela. Nel caso in cui i commensali fossero troppi, il cibo sarà il centrotavola più bello.

Tavola di Natale

Pensiamo al menù che vogliamo preparare ma non facciamolo 24 ore prima con la conseguenza di fare la fila con altre 3534 persone per accaparrarsi l’ultimo pandoro o il mascarpone per la crema che lo accompagnerà. Una settimana prima iniziamo a stilare le pietanze che vorremmo preparare. Ricordiamo che ci deve essere un filo conduttore tra i piatti e che i sapori devono andare in crescendo. Non pensate neanche per un secondo di provare quell’arrosto che è da un po’ che vi gira per la testa. O avete il tempo di provarlo prima o lasciate perdere. Gli esperimenti a Natale e Capodanno non si fanno!! Cercate di pensare ai gusti di chi vi farà compagnia e per il resto ricordatevi che Less is more evitando arzigogoli gastronomici: la lasagna piace a tutti e vi permetterà di prepararla in anticipo e avere il tempo per la doccia. Scegliete voi, a seconda di chi inviterete, se optare per una cena seduta oppure un buffet molto meno formale in cui il cibo e le persone, il vino e le parole si intrecciano. Nel caso optiate per quest’ultimo, pensate a un menù facile da preparare e che non preveda piatti fatti al momento (una torta salata, dei mini muffin, delle focaccine e degli affettati. L’importante è la qualità della materia prima e anche una semplice focaccia con il prosciutto vi farà ricordare) e  fate in modo di avere piatti e bicchieri per tutti in un luogo dedicato dove trovarli subito, separandoli da quelli sporchi che verranno appoggiati da un’altra parte (un carrello, un mobiletto dedicato, una parte del tavolo).

Il giorno prima la casa verrà sistemata e preparata per accogliere gli amici, la cucina vedrà la preparazione di quei piatti che possono già risultare pronti anche con largo anticipo e la mente farà un controllo generale di tutto.

Certamente avrete dimenticato qualcosa.

Certamente il menù che avrete pensato non verrà alla perfezione.

Certamente troverete il modo di fare la doccia 30 minuti prima dell’arrivo degli ospiti.

Poco importa.

Avrete accanto l’amore di chi vi riempie i giorni e sarà lo stesso una cena perfettamente riuscita nei loro cuori per tutto il tempo che avrete dedicato loro.

“Colui che riceve i suoi amici e non dà nessun tocco personale al pasto che ha preparato, non è degno di avere degli amici.”
Anthelme Brillat-Savarin

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...