Uncategorized

Reinventarsi.

Pasta al forno.

 

Il 3 aprile compirò 35 anni.
Non sono tanti e nemmeno pochi.
Sono giusti.

Da sempre sostengo che, per una donna, gli anni dai 30 ai 40 sono i migliori perché non sei più una ragazzina ma nemmeno una donna con la D maiuscola.
Dipende tutto da te, quello che vuoi essere.

Perché avrai già costruito una tua realtà, avrai già una persona accanto e non dovrai diventare deficiente dietro al solito $”%”$!”£ che non è come dovrebbe, avrai già finito di studiare e potrai goderti solo e soltanto la lettura da poltrona e thè caldo.

A grandi linee va così.

Oppure ti guardi ancora in giro, con sguardo sospetto, e sai che c’è qualcosa che può essere ulteriormente migliorato: la casa, un affetto, il lavoro, una passione sopita.

Perché va bene la tua vita, ma potrebbe andare meglio.

E allora c’è chi si reinventa, chi si studia addosso e trova il buco nel maglione da cui filtra l’aria fredda, chi parte per una nuova avventura perché, come dico da sempre, i sogni nel cassetto fanno la muffa.

Io ci sto provando, ad essere ciò che desidero davvero.

Non migliore, non peggiore. Io e basta.

Magari ciò in cui sto investendo i miei desideri non si trasformerà mai in nulla. Magari, al contrario, diventerà il mio nuovo futuro.

Ma intanto mi godo il viaggio, le notti insonni a scrivere, le persone nuove, il nuovo sapere.

E la pasta che vi lascio qui sotto e che sto mangiando mentre, come al solito, scrivo.

Pasta al forno con olio tartufato.

Questa è la pasta del giorno dopo, quando ne faccio sempre un po’ di più e lungi da me buttarla. Le dosi dipendono chiaramente da quanta voglia avete di cucinare il giorno prima, per godervi il forno che lavora per voi il giorno dopo e da quanto filante/croccante volete la vostra pasta.

Ingredienti

pasta con il sugo avanzata dal giorno prima;
un cucchiaio di olio tartufato
burro per foderare la pirofila
pangrattato q.b.
formaggio grattugiato (o filante, quello che preferite) q.b.

Accendete il forno a 180° in modalità grill.

Imburrate una pirofila e ricopritela con uno strato di pangrattato.
In un recipiente amalgamate l’olio alla pasta per ammorbidirla.
Versate la pasta nella pirofila e ricopritela con il formaggio e il pangrattato.

Infornate per 20/40 minuti (dipende dalla porzione di pasta che state scaldando) e comunque finché vedete la superficie ricoperta da  una crosticina.

Annunci

One thought on “Reinventarsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...