FOOD

Sognando creme all’Armagnac e bagni di Liguria

Natale 2015

Finalmente Natale, e me ne accorgo solo ora. Ora che la casa è silenziosa e sento il respiro cadenzato e il battito del mio cuore. Ora che le fusa del gatto sono un dolce buongiorno. Ora che, finalmente, sento anche i miei pensieri.
Fuori dalla finestra il grigio del cielo lombardo è illuminato da stelline, fili di luci e illuminazioni più o meno discrete.
Mi preparo un tè caldo e mi faccio accompagnare nella sera da Daniela Andrade e dalle sue cover: sono un prolungamento del piumone ancora per un po’, dopo il pisolino che ogni Natale merita.

Sento i piedi infreddolirsi immediatamente, segno che le calze sono rimaste in fondo al letto. Non imparerò mai a usare ciabatte et similia e sempre camminerò a piedi nudi, segno di troppo tempo speso in spiaggia 🙂
Il maglione sulla pelle è un dolce abbraccio, il divano accoglie come sempre sorrisi e pensieri e la pelle profuma ancora di lavanda.
Mi sono regalata un bagno rigenerante con la linea de L’Occitane accompagnata dalla mia candela preferita e la musica di Norah Jones.
Mi sono concessa tempo: per pensare, per non farlo affatto, per godermi l’acqua bollente e la luce tremolante che squarciava il buio, per fermare ogni attimo passato fino ad oggi e programmare gli ultimi attimi del 2015 entrando in punta di piedi nel 2016

 

bagno con candele

Non ho scritto nulla a Babbo Natale. Non amo chiedere, o forse ho tutto?
Ma mi guardo intorno e davvero non mi serve nulla.
Ho una famiglia meravigliosa che mi abbraccia e stimola quando ne ho bisogno, crede in me più di quanto non faccia io alle volte.
Ho un lavoro che mi appaga e fa incazzare nel contempo ma, soprattutto, mi permette di concedermi generi di conforto e piccoli capricci; ma soprattutto sogni e treni verso abbracci.
Ho amici speciali e, forse, sarebbe per loro che potrei esprimere mille desideri.
Ho cibo ogni istante e un palato allenato per goderne ogni sfumatura, imparando e migliorando la mia storia gastronomica.

Bogliasco

Allora, caro Babbo Natale, ecco cosa farò nella manciata di giorni del 2015 ma soprattutto nei 366 che mi attendono:

In primis mi rilasserò, berrò vino rosso e leggerò un sacco.
Mi concederò bagni lunghissimi con candele profumate.
Mi regalerò tempo con gli amici e assueferò l’animo di sorrisi.
Tornerò in Liguria il tempo necessario per rimettere in sesto la parte più profonda di me.
Farò di tutto per diventare la donna elegante e intelligente che sogno di essere.
Imparerò cose nuove.
Mi perdonerò più spesso.
Correrò nelle Marche per recuperare energia pura, almeno una volta ogni due mesi.
Imparerò a gestire l’ansia e a focalizzare gli obiettivi.
Preparerò senza motivo la crema al caffè e Armagnac perchè è dannatamente buona e dovrebbe essere un’arma di seduzione di massa.
Andrò a prendermi ciò che desidero.
Studierò ancora e ancora perchè non è mai abbastanza il sapere.
Non mi accontenterò mai e cercherò sempre il meglio di ogni attimo.
Mi ubriacherò di abbracci, occhi, istanti.
Sarò grata sempre per ciò che ho.
Mi farò i tatuaggi che ho programmato.
Mi impegnerò per far sempre meglio e non abbandonare i sogni.
Ascolterò musica.
Preparerò cioccolatini e dolci del buongiorno.
Imparerò a delegare all’occorrenza.
Riderò di più.
Viaggerò un sacco, fin da subito.
Allontanerò bronci e malumori e, al contrario, mi circonderò di positività.
Cercherò storie dietro ogni forchettata di cibo.

Natale 2

Ora mi aspetta una cena sostanziosa e domani una giornata piena di ravioli di brasato da preparare.
A voi la ricetta della mia crema al mascarpone con caffè e Armagnac. Questa è la versione perfettta!

Crema all Armagnac

CREMA AL MASCARPONE CON CAFFE’ E ARMAGNAC

Ingredienti per amici generosi

1 kg di mascarpone (io ho usato il Granarolo)
un bicchiere di Armagnac
2 cucchiai di caffè solubile intenso
8 tuorli
250 g di zucchero

Metti a scaldare appena l’Armagnac e fai sciogliere il caffè solubile. Basta un attimo, deve solo intiepidirsi e permettere al caffè di sciogliersi.
In una ciotola capiente frulla insieme tuorli e zucchero fino ad ottenere un composto spumosissimo.

Ora aggiungi il mascarpone. Sceglilo di buona qualità perchè è la chiave di tutto. Prosegui con le fruste elettriche per amalgamare bene tutti gli ingredienti.
Per ultimo unisci il caffè e il liquore ormai intiepiditi.
Tieni in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

Questa crema è perfetta per accompagnare pandori e panettoni ma anche da sola a cucchiaiate o all’interno di gustosi bignè. E’ il tubino nero delle creme con il suo gusto rotondo e maschile.
Se amate particolarmente il caffè potete aggiungerne ancora un cucchiaio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...