MONDAY INSPIRATION

My Monday Inspiration: the perfect dinner

Metti un uomo che cucina per te.
Metti un clima mite, che precede la primavera.
Metti di poter stabilire tutto, dalla musica, al menù al vino.
Immaginate mai la vostra serata davvero perfetta, dall’antipasto al dolce?
Ovviamente l’idea di avere un uomo che prepara tutto è già un mezzo sogno.
Ma questo lunedì ho deciso di giocare con l’immaginazione e creare la mia serata perfetta.
Un menù. Una playlist a seconda di ogni portata.
Giocate con me?
I titoli saranno semplicissimi, un po’ come in una serie televisiva di Hannibal Lecter.
Ogni canzone, una portata.

My Monday Inspiration

La premessa è d’obbligo.
Come mi vestirei? Jeans comodo e maglietta bianca un troppo larga, e che lascia una spalla scoperta, rubata dall’armadio di lui.
Ambiente: interno casa, cucina. Amo troppo cucinare per uscire a cena e niente come casa crea un’atmosfera d’impatto.
Quindi candele, la luce della cappa, la musica giusta, il vino in frigorifero.
E poi la pelle ancora calda di doccia e profumata di lavanda, i piedi scalzi e lo smalto rosso.
Serve altro?

Antipasto

La leggerezza.
I campanello sta per suonare, il cuore palpita a un ritmo più veloce. Lui sta per arrivare.
I blinis sono pronti, serviti con salsine differenti e patate al pepe nero.
La chitarra parte e scalda l’aria. Lui chiede permesso. Gli occhi indugiano sulla camicia e i primi bottoni slacciati.
L’eleganza semplice e disarmante. La voce di Ayo incanala sorrisi.. Ben arrivato.

Primo piatto.

Stasera cucina lui, abbiamo detto.
E lui sa perfettamente quanto io ami il mare e i profumi che lo circondano.
Non ha esitazioni e mi prepara un risotto al salmone e rosmarinoRosmarino che sa di mediterraneo, di terre l0ntane e aride ma di mare a pochi chilometri.
Salmone che invece sa di divano, e abbracci e gambe intrecciate.
Elegante e selvaggio, il rosmarino ha giurato amore eterno al salmone nel rincorrersi tra profumi e sapori sul palato.
Come i baci che non bastano mai.
Ayo cede il passo alla forza e alla spensieratezza dei Negrita, con la canzone che urla alla spensieratezza, al carpe diem e pure al risotto

Seconda portata.

Lui sorride.
L’aglio non si dovrebbe usare a un appuntamento ma Julia Child vince su tutto e vuole stupirmi con questo pollo con aglio e limone.
Inizia a raccontarmi una storia bellissima, di noi in fuga verso il mare su una cabrio con l’aria salmastra che preannuncia una notte di luci e sabbia e mare. E con lui parte Paolo Conte

Dolce

Mi guarda. Mi rivela che non è in gamba con i dolci ma balla benissimo.
Per fortuna ci ho pensato io con la mia crostata di cacao e lime
Mi abbraccia e sento il suo profumo agrumato.
Un dolce dondolio perfettamente a tempo con una musica lontana che arriva dalla finestra aperta.
Può essere la vita tanto perfetta quanto buffa?

 

E la vostra, di serata perfetta, come sarebbe?

 

Annunci

6 thoughts on “My Monday Inspiration: the perfect dinner

  1. Wow, posso dire che la mia la voglio come la tua? 😉
    No, vabbè, mi accontento di una cena semplice: antipasto di salumi, un primo piatto con le fettuccine (fatte in casa, d’altronde devo esagerare!) al ragù di cinghiale, come secondo un polpettone in crosta e come dessert un tiramisù. Niente di troppo complicato alla fine, e se a tutto ciò aggiungiamo una cena consumata in riva al mare sarei a cavallo!

    1. Altra opzione da non sottovalutare!!!
      Il profumo genuino del cibo, quello fatto in casa, il calore di lui che impasta.
      Segnare in agenda la prima giornata in cui piove un po’ di più.
      Buon inizio di settimana Ari ❤

  2. Mio marito lavora tanto…va via la mattina e ritorna quasi all’ora di cena, stanco,stanchissimo, appena finito di cenare si stende sul divano e…si addormenta, quindi non è il caso che si metta ai fornelli, poco male, mi piace cucinare! La mia serata perfetta?colonna sonora NESSUNDORMA! primo piatto: Arrabbiata!..secondo Saltinbocca! Dolce Tiramisu! (a buon intenditor poche parole)

    1. Ma i piatti chi li lava? Non vorrei trovarmi poi con un amara sorpresa… del tipo mi stendo un attimo sul divano e… ciao! E non rispondetemi la lavastoviglie perché quando cucina un lui i carichi da fare sono almeno tre!!!!

      1. Antonella è un sogno quindi li lava lui ma solo dopo aver steso i panni e caricato di nuovo la lavatrice 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...