cucina

The man I love: Filetto al caffè

Il tovagliolo a sinistra

Ascolto Gershwin che fa danzare la voce di Ella Fitzgerald sulle note di “The man I love” e subito è atmosfera.
Vengo catapultata in un mondo che non esiste, vestita di seta color borgogna con una notte dannatamente stellata e color petrolio intorno a me.
In lontananza le note della canzone, sulla pelle l’aria fresca della notte estiva.
E lui. Il tocco della sua mano sulla schiena a cingermi la vita e avvisarmi del suo arrivo; un sorriso timido e il profumo di dopobarba al pepe e lime.

Ognuna di noi ha il suo “principe azzurro” immaginario; quell’uomo che ricalca ogni genere di aspettativa possibile.
Il mio, dopo un’attenta analisi e un ballottaggio con James Bond e Bruce Wayne, è risultato Hannibal Lecter.
Certo ha quel piccolo neo del cannibalismo ma nessuno è perfetto d’altronde; il resto lo rende, ai miei occhi, semplicemente perfetto, motivo per cui ho divorato le tre stagioni della serie tv e ancora non ho elaborato l’assenza.
Ecco perchè:

Hannibal Lecter

Sa cucinare.
Non solo è un ottimo cuoco ma ha una cura della materia prima a dir poco maniacale e va oltre al km 0 e alla stagionalità.
Vederlo sfumare le cotture, infarinare stinchi, accarezzare polmoni, massaggiare polpa e creare ripieni rasenta l’ipnotismo.
Non si sporca e fa tutto in camicia.

Il tovagliolo a sinistra

 

Ama la buona tavola
Oltre al lato pratico del saper cucinare è un esperto gastronomo. Dato che una cosa non prevede per forza l’altra bisogna dare atto al Dr. Lecter che le sue tavole imbandite sono sogni ad occhi aperti: il cibo è un centro tavola colorato in attesa di essere gustato, i tessuti e le tovaglie sono di rara bellezza e l’argenteria, insieme ai cristalli, il punto luce che ogni donna desidera.
Tutto questo fatto da un uomo!!

Hannibal Lecter

Ha una cultura incredibile.
Non c’è nulla che Hannibal Lecter non conosca. E’ un esteta, ama il bello sopra ogni cosa e ne trae appagamento: conosce arte, musica, letteratura e sa far danzare una donna sulle note di un valzer facendola sentire una piuma.
E’ un abile conversatore, è garbato e profondamente educato, in grado di comportarsi a seconda dell’occasione d’uso facendoti sempre sentire orgogliosa di averlo accanto.

Ora, in funzione di tutte queste caratteristiche ho creato un secondo che, per quanto possibile, rappresentasse l’essenza maschile in un cibo.
Il risultato è un filetto di manzo al caffè, leggermente piccante come dovrebbe essere l’amore, affumicato a ricordare una sigaretta e l’aroma che lascia tra le dita intrecciate, denso come il sapore del caffè che rimane sulla lingua di prima mattina dopo un bacio prima di separarsi.
E’ succoso e morbido, a ricordarne la nota femminile.
E poi sanguina. e a me non serve altro.

Filetto di manzo al caffè

FILETTO DI MANZO AL CAFFE’

Ingredienti
2 filetti di manzo (se trovate i tournedos sono perfetti)
una manciata di nocciole e una di noci
2 peperoncini
1 cucchiaino di paprika affumicata
3 bacche di pepe cubebe
1/2 cucchiaino di sale affumicato grosso
3 cucchiai di farina
3 cucchiai di caffè macinato gusto intenso
burro quanto basta
un bicchiere di vino rosso (io ho usato un Syrah siciliano)

Avvolgete attorno ai filetti lo spago da cucina in modo da mantenerne anche in cottura la forma rotonda.
In un mortaio sminuzzate la frutta secca poi spostatela in una ciotolina; proseguite con lo sminuzzare il pepe e il sale, i peperoncini, la paprika e il caffè in modo da rendere tutto una polvere delicatissima. Unite tutto alla farina e mescolate per amalgamare gli ingredienti uniformemente.
Infarinate i filetti di carne in questa miscela. Fate sciogliere in una padella antiaderente una noce di burro e, a fiamma alta, mettete a sigillare i filetti un minuto per lato. Sfumate con il vino rosso facendo attenzione a eventuali fiamme di ritorno.
Proseguite la cottura per altri 5 minuti ( o qualche minuti in più se non desiderate la carne al sangue) bagnandola di tanto in tanto con l’intingolo.
Regolate di sale e pepe se serve.
Togliete lo spago e servite la carne con la sua salsa.

 

 

Annunci

2 thoughts on “The man I love: Filetto al caffè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...