FOOD · LIFESTYLE · MYLIGURIA

#MyLiguria: U Barba, lo zio di Milano

U Barba

Ti t’adesciàe ‘nsce l’èndegu du matin
ch’à luxe a l’à ‘n pè ‘n tera e l’àtru in mà

Così inizia una delle mie canzoni preferite di De Andrè, e così mi sento quando, seduta al mio tavolo da U Barba (lo zio in dialetto ligure), mi guardo in giro: luminosa come solo la Liguria sa rendermi, con l’anima un po’ in terra e un po’ in mare.
L’arredamento è industriale, ma caldo e accogliente, proprio come Genova nel suo essere attracco e partenza. Con il suo porto che profuma di basilico, spezie, salsedine e parla lingue diverse, proprio come in una piccola Babele.
Mi ricorda i viaggi nelle valigie accatastate: quelli della domenica notte, per fuggire da una Pavia troppo monotona, con l’anima pesante e la necessità di leggerezza, abbandonando finalmente quel passo da pianura per vestirmi solo di sabbia e olio.

U Barba Milano

Il mio senso della cucina, si sa, è la ricerca del ricordo, delle persone e dei loro profumi, di quegli attimi che sembrano svaniti ma sono solo incastrati in un angolo più profondo.
A volte però non bastano la focaccia o i ravioli di borraggine che trovo nella mia gastronomia di fiducia.
Capita di aver bisogno di quell’immersione completa, come quando ti lasci cullare dal mare e il mondo scompare, lasciandoti isolata con te stessa, con le braccia aperte a seguire le onde e il rumore del cuore che batte allo stesso tempo.

Pigato Paganini Finale Ligure

E allora è Pigato, il mio vino preferito in assoluto perché elegante, maschile, sapido ma avvolgente. Come l’abbraccio di un uomo di mare dopo essersi a lungo mancati.
Il mio nettare contro ogni male profuma di muschio e salvia, pesca e agrumi, perfettamente bilanciato e alcolico quanto basta per rendere il mondo un luogo migliore.
Decisamente valido quello della Cantina Paganini di Finale Ligure.

Frittelle di biachetti e focaccia al formaggio

La scelta dei piatti no ha avuto dubbi: frisceu di gianchetti e focaccia al formaggio ad accompagnare.
I gianchetti sono i novelli del pesce azzurro e hanno la loro massima espressione di sapore proprio ora, periodo perfetto per preparare queste frittelle che sono nuvole profumate di salsedine.
La focaccia al formaggio non credo abbia bisogno di spiegazioni ma entrambe le preparazioni lasciano il desiderio di mani unte, lingue scottate e labbra da leccare dal sapore gustoso che ha l’olio ligure.

Tagliolini alle acciughe, pinoli e pangrattato

Poi tagliolini alle acciughe, pinoli e pangrattato.
Praticamente tutti i sapori che più amo in un piatto. La pasta fresca perfetta come perfetta la cottura e l’avidità che crea il sugo. Ti dona il desiderio di abbandonare il galateo e mangiare senza sosta, a perdifiato, un boccone dopo l’altro.
E al diavolo la cortesia, la conversazione.
Lasciatemi mangiare perchè sto avendo una storia d’amore con i miei tagliolini.

Cima alla genovese

Infine la cima alla genovese.
Il proprietario mi racconta che non la fanno più come da ricetta originaria perché le interiora all’interno non riscuotevano successo. Quindi, dentro la sacca di carne di vitello solo prosciutto e verdure.
Il risultato è meraviglioso a ogni boccone ma ho odiato per almeno mezz’ora i non mangiatori di interiora.
Un consiglio: ascoltatevi A cimma di De Andrè per capire la poesia che si cela dietro questo piatto, il lavoro meticoloso, il tempo senza fine, e la sorte che si spera non sia mai avversa.

Osteria Genovese e Bocciofila

Sono tornata a casa dolcemente malinconica per tutte le emozioni che ho accumulato: il cibo prima di tutto, che sa di terra e mare nello stesso tempo, ma anche i richiami alla Francia così vicina alla mia Arma di Taggia, la bocciofila e le estati di diversi anni fa.
La Liguria è una fame insaziabile, ma so dove placarla quando ho poco tempo.
Grazie zio di Milano.

U Barba
Osteria genovese e Bocciofila
Via Pier Candido Decembrio, 33
tel:(+39)02 45487032
info@ubarba.it
http://www.ubarba.it

Chiuso il lunedì per turno
Tutti i giorni a cena dalle 19 alle 23 e il week end anche a pranzo dalle 12 alle 15

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...