cucina

Xmas Cookies

Dmail mi ha fatto un regalo qualche tempo addietro.
Un supermegastampo per biscotti che trasuda natalità, con tutti i personaggi utili: ci sono pure i Re Magi per dirvi, che praticamente sono introvabili dato che si opta sempre per Babbo Natale (e invece io ho sempre preferito i tre amici a zonzo a seguir le stelle…romantico non trovate?!)
Ad ogni modo, da sempre sostengo che i biscotti sono il balsamo dell’anima: richiedono uno stop alla giornata e sono un gesto d’amore incondizionato.
Sono anche uno dei regali che preferisco fare.
Basti pensare che lo scorso Natale ho creato dei sacchettini con le dosi pesate di farina, cacao, frutta secca a cui bastava aggiungere uova o latte a seconda del caso.
Il risultato, dopo l’infornata, era il biscotto preferito del destinatario. Mio fratello era un cookie al cioccolato, mia sorella i canestrelli e così via..

Se anche voi, come me amate i biscotti, trovate altre 15 ricette fatte con lo stesso stampo su Honest Cooking Christmas Cookies.
Non sono abituata a partecipare a collaborazioni, contest o manifestazioni ma a questa non ho saputo dire di no.
La cosa che ho maggiormente amato nell’opportunità che mi è stata data  è l’aver scoperto quanto caleidoscopica sia la cucina nel definire le personalità.
Metti 15 persone, dai loro uno stampo uguale e vedrai meraviglie.
Il doversi mettere d’accordo è stato uno “step inutile” perché nessuna ricetta è stata proposta due volte.
Ognuna delle contributor che ha partecipato aveva le idee ben chiare e il risultato è stato sorprendente.
Spero una sera di essere allo stesso tavolo con queste ragazze, poter chiacchierare tranquillamente davanti a un calice di vino e vedere quanto simili siano le loro personalità ai loro biscotti (perché, online, profumano davvero di buono).

honest-cooking-e-dmail

Quindi, dato che si cucina sempre pensando a qualcuno, intanto che impastavo pensavo al primo uomo che richiama l’infornare biscotti; quello che senza non vive: Babbo Natale e la famigerata letterina che non ti ho ancora spedito.

Babbino del mio cuore,
è inutile che io finga bontà annuale che tanto a te non ti si frega; lo so che mi vedi che sono una gatta randagia.
Detto tra noi, com’è andata quest’anno?
Bene tutto sommato. Ci sono stati tanti meravigliosi regali inattesi di felicità e altrettanti scivoloni e colpi bassi (che un paio anche fa niente!) ma, a una manciata di giorni dalla fine dell’anno ammetto che non posso lamentarmi.
Ho viaggiato tanto, ho conosciuto persone nuove, ho cementato il mio profondo legame con Letizia e il nostro progetto insieme, ho sognato ad occhi aperti, ho pianto, ho brindato e camminato scalza, sono stata gentile il più possibile con persone e sentimenti e soprattutto ho dato una svolta alla mia vita.

Per Natale, sai che alla fine non voglio niente? Nel senso che mi piace arrangiarmi da me.
Ho già in mente un piano diabolico per l’anno nuovo.
Voglio diventare migliore, non smettere di imparare, continuare a fare la spola nelle Marche, continuare ad essere gentile. continuare a sognare ad occhi aperti e amare senza chiedere nulla in cambio.
Poi voglio scegliere una parola e tenerla come focus per i 365 giorni a venire.
Avevo pensato a perseveranza, ti piace? Perché era in lotta con tenacia ma mi da l’idea di qualcosa di ancora più durevole.
Voglio fare un po’ proprio come i Re Magi. Guardare il cielo e inseguire la mia stella cometa per arrivare poi a raccontarti, tra 12 mesi, che me la sono cavata di nuovo, continuando a non chiederti niente e facendoti i biscotti che ti piacciono tanto (soprattutto con l’Armagnac di fianco).

Indipendentemente tua.

D.

Il tovagliolo a sinistra per DMail

 

Xmas Cookies

Ingredienti

◦170 g di farina 00
◦30 g di cacao amaro
◦granella di nocciola quanto basta
◦100 g di zucchero
◦100 g di burro a temperatura ambiente
◦1 uovo

In una ciotola mettete lo zucchero con il burro e iniziate a impastare (farà decisamente bene alla pelle!). Unite la farina e il cacao setacciati e, lentamente, iniziate a incorporare gli ingredienti.Quando risulterà un composto sbricioloso unite l’uovo e proseguite a impastare fino ad ottenere una palla liscia e omogenea.

Mettetela in frigorifero a riposare una ventina di minuti. Nel frattempo accendete il forno a 180 gradi
Trascorso il tempo di riposo della frolla, su una spianatoia infarinata stendete un primo strato di pasta, cospargetelo di granella di nocciola e ripiegatelo su se stesso ripassandolo nuovamente con il mattarello infarinato. Con lo stampo da teglia create le formine e depositatele su una placca ricoperta di carta oleata.
Cuocete per 5 minuti, sfornate e lasciate raffreddare prima di servire.
Cospargete con zucchero a velo che è la chiave per la felicità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...