LIFESTYLE

10 atteggiamenti per essere felice

10 atteggiamenti per essere felice

E’ un momento impegnativo quello che sto passando: lavoro, vicissitudini, pensieri.
Ma ho due alternative; la prima è lasciarmi trasportare dalla corrente caotica e la seconda è continuare ad essere il capitano della mia nave.
Indovinate cosa ho scelto?

Ultimamente ho fatto mio un piccolo mantra che gira già da un po’ su Internet. Alla famosa frase “non ho tempo” sostituire “non è una mia priorità” e abbinarla alle cose che mi tolgono energia positiva: la tua negatività non è una mia priorità; non ho tempo per le tue lamentele.
Non si tratta di essere menefreghisti ma di allontanare chi si ostina a non essere felice, a non fare niente per virare la rotta verso il sole. Che, al contrario, è proprio la meta del mio viaggio.

Ho deciso di essere felice, di lavorare ogni giorno per incanalare energia positiva e usarla per portare a termine ogni obiettivo che mi prefiggo; ho deciso di godere dei piccoli momenti e non preoccuparmi di quanto dureranno; ho deciso di essere generosa negli abbracci e nella gentilezza, nei sorrisi e nelle parole cariche di fiducia. Ma ho anche imparato che non tutti sono ricettivi verso questo stile di vita.

Allora ecco il mio decalogo di atteggiamenti che mi fanno stare bene e che mi sono prefissata di seguire, con la speranza che possano tornarvi utili in quel lavoraccio che è la felicità che ognuno di noi merita

  1. Getta via (o regala) tutto ciò di cui non hai davvero bisogno: si parla di fare ordine, di cercare di vivere in un ambiente fresco e libero dalle cianfrusaglie che danno pesantezza: dall’abito che tanto non metti mai alla persona che fa solo parte del passato;
  2. Metti te stesso al primo posto davanti alla tua vita lavorativa: ci sono due sogni, i tuoi e quelli degli altri. Se collimano impegnati per realizzarli, se sono strade divergenti scegli quella per cui vale la pena lottare ogni giorno
  3. Fai qualcosa che ti aiuta a meditare: ossia prenditi tempo per respirare profondamente e lasciare che, almeno per 30 minuti, la mente sia libera da qualunque pensiero o impegno. Prova con una doccia calda e la tua musica preferita.
  4. Impara a trasformare le tue attività domestiche in terapia: possono essere coccole durante la doccia (come uno scrub o un massaggio) ma anche un nuovo punto di vista della routine di gestione della casa.
    Un piccolo esempio: quando pulisco casa amo respirare a pieni polmoni l’aria frizzante che arriva dalla finestra, ascoltare musica e canticchiare da sola, oppure stirare con la mia serie tv preferita o un film che so a memoria ma ho voglia di rivedere. Questo ti permetterà di amare sempre di più le piccole cose del quotidiano
  5. Pianifica ciò che fai: fissati dei traguardi giornalieri. Ne bastano 5 altrimenti vai in ansia da prestazione e il risultato è contrario. Renderanno la tua vita più organizzata e gestibile e alla sera sarà bello spuntare tutte le cose che hai fatto
  6. Sostituisci il caffè con acqua calda e limone: la mattina il caffè è indispensabile ma prima di tutto, prova a bere un po’ di acqua calda con succo di limone per far partire il tuo organismo al massimo fin dalle prime ore
  7. Smettila di rapportarti con persone che non esercitano un’influenza positiva su di te: ognuno di noi ha l’ansia da prestazione ed è vittima del giudizio altrui. Ma sono davvero poche le persone la cui presenza è fondamentale e, soprattutto sono balsamo nella tua vita. Sono quelle persone che ti rendono migliore e che devi tenerti accanto
  8. Chiediti quale genere di vita ti piacerebbe vivere e orienta i tuoi scopi: si torna al discorso del “non ho tempo”. Cerca di incanalare il tuo tempo verso desideri e obiettivi e piano piano lavora per raggiungerli. Cerca di sviluppare una tua filosofia di vita e perseguila. Non è indispensabile sempre seguire la corrente
  9. Smettila di soffocare i sentimenti: o di quando devi cercare di essere quello che sei. Se una persona ti rende felice, diglielo; se un momento è assolutamente perfetto, goditelo; ma anche: se una cosa ti infastidisce, allontanala; se una proposta non ti convince, rifiutala.
  10. Sorprenditi e cambia punto di vista: prova ad andare oltre. Supera una paura, sfidati, entra nei panni di qualcun altro e guardati da fuori. Apri la mente e rinfrescala come fosse sempre una stanza chiusa.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...