STORIE DI MARE · TRAVEL

La costiera amalfitana vista dal mare: una miniguida da Maiori a Positano

Oggi vi porto in Costiera Amalfitana ma in un modo un po’ diverso.
Passeremo dal mare, partendo da Maiori per scoprire alcuni paesini indimenticabili in cui è meglio arrivare a bordo di un’imbarcazione.
E’ un modo bellissimo di vedere la Costiera e, ammettiamolo, non tanto inusuale per chi ama vivere il mare.
Ci sono infatti tante piccole realtà che non possono essere raggiunte via terra (o si farebbe davvero tanta fatica).
Un paesaggio diverso, davanti ai nostri occhi, fatto di gole, calette e di quel blu che sa sempre sorprenderti e stupirti.

L’ABBIGLIAMENTO

Prima di mollare gli ormeggi qualche consiglio per una intera giornata in mare.
Indispensabile il costume per poter fare il bagno nel blu più blu o nelle numerose calette che scopriremo più avanti. Sceglietene uno comodo per poter fare avanti e indietro dal gommone o dalla lancia senza incidenti di percorso. Le sirene del mare le faremo un altro giorno.
Un cappello e gli occhiali da sole per evitare insolazioni e poter guidare senza difficoltà.
Un calzoncino e una t-shirt oppure un prendisole. Come accennato, in barca si predilige un abbigliamento comodo. Via libera a calzoncini in tessuti naturali e magliette oppure comodi caftani che fanno subito JackieO senza essere d’impiccio. Torneranno comodi per quando attraccherete e vorrete fare una passeggiata per il centro, fermandovi magari per il pranzo in quel ristorantino che fa grigliate eccezionali.

GOMMONE O GOZZO?

Ultime righe prima di darvi le destinazioni per questo tour della Costiera vista dal mare.
Qual è la barca migliore da noleggiare?
Dipende da come volete vivere la vostra giornata al mare, dalle esigenze che avete, dal percorso che volete fare e dalla distanza che volete percorrere.
Intanto una premessa: parliamo di barche che non hanno bisogno della patente nautica per essere guidate
Via libera al gommone se desiderate percorrere trasferte in comodità, complice la potenza del motore e la buona tenuta in mare che permette tragitti un pochino più importanti.
Il gozzo invece, equipaggiato con remi e motore meno potente di quello dei gommoni, è perfetto per un percorso minore ma più suggestivo.
Parliamo infatti di una barca tipica dei marinai,incantevole nella sua conformazione di indubbio fascino.
Perfetta se volete raggiungere a remi calette  preservando l’ecosistema marittimo.
Unica postilla: non è proprio la cosa più comoda del mondo.

E ORA, DOVE ANDIAMO?

Si parte da Maiori dunque, direzione Positano.
Affittare un gommone per una giornata costa all’incirca poco più di 100€ (io mi sono affidata a Capone  e mi sono trovata benissimo) esclusa la benzina che verrà calcolata al vostro rientro.
Vedere il molo che si allontana e avere la visione globale di qualcosa che conosci solo a piedi è una sensazione bellissima, come se finalmente il puzzle fosse completo.

Il mare che ti coccola, il rumore delle onde contro la chiglia, gli sbuffi delle onde che rinfrescano e il vento sul viso sono qualcosa da provare almeno una volta nella vita. E poi lei, tutta la Costiera Amalfitana che si presenta a te come uno dei suoi famosi presepi.
Tutto sembra costruito ad arte, aggrovigliato come pezzettini di Lego colorati.
I ricordi sono diversi. Non più il profumo dei limoni, dei forni a legna e il vociare cittadino ma blu e verde che si armonizzano in una unica palette, interrotta solo dalle navi come puntini bianchi.

Poco prima di arrivare ad Amalfi troverete Atrani, un angolino tanto delizioso quanto minuto. Lo riconoscerete perché è nascosto sotto la strada che porta ad Amalfi.
Proprio lì, incastrato sotto un arco c’è questo borgo marinaio. Tanto semplice ed essenziale quanto bellissimo.
Si gira nel tempo di un caffè.
E poi c’è lei, la meravigliosa Amalfi.
Certo io sono di parte perché, insieme a Ravello, è la mia città preferita della Costiera.
Profuma di eleganza, di limoncello e di vicolini abbarbicati in cui perdersi.
Poi il Duomo. Lo abbiamo studiato tutti a scuola ma ritrovarlo davanti agli occhi fa impressione. Sembra che la città sia stata costruita intorno a lui tanto è immenso.

Dopo aver superato Amalfi è un susseguirsi di calette, grotte, angolini rubati a mari più esotici.
Sarà stupendo scorgere spiaggette tra le rocce.
Tra queste troverete Conca de Marini e la Grotta dello Smeraldo
Attraccate per visitare la Grotta e vi stupirà la bella storia e il verde intenso che prende l’acqua superate stallattiti e stalagmiti che sembrano proteggerla. Fu scoperta nel 1932 da un pescatore e deve il suo colore alla luce che filtra da una fenditura sottomarina. Nel 1956 è stato allestito sul fondale un presepe che riuscirete a vedere durante il percorso guidato.

Poi Furore, poco prima di arrivare a Positano. Illuminato solo nel primo pomeriggio, ha l’acqua cristallina e un clima fresco anche d’estate. Non credo sia possibile attraccarvi ma lo spettacolo vi emozionerà anche dalla barca.
Tutti gli anni, a luglio, si tiene una gara internazionale di tuffi che raggiungono la massima altezza con il salto dal ponte a 28 m. dal mare. Non stupitevi quindi se vedete dei matti lanciarsi dal ponte.

Infine eccola, Positano.
Inconfondibile con tutti gli archi delle finestre e le case a picco sul mare.
Bellissimo sarebbe arrivarvi al tramonto, con le prime luci della costa che si accendono a renderla ancora più magica.
Proprio davanti a Positano troverete le isole de Li Galli. Una curiosità: questi isolotti, visti dall’alto, hanno la forma di un delfino 🙂
Essendo privati non potrete attraccare ma potrete circumnavigarle per vederla nel suo splendore e girare la barca per tornare a Maiori, ripercorrendo tutti gli angolini al contrario.

Sapreste riconoscerle, le cittadine, dal mare?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...