cucina

Ciuffi di calamaro con pomodoro e piselli

Mi sono sempre domandata come sia, cucinare a bordo di una barca.
Immagino rapidità di esecuzione, ricette semplici e che non prevedano troppe cianfrusaglie per essere cucinate.
Insomma, credo in una sorta di pentola buona per tutto e ricette in cui, in quella pentola, devi aggiungere gli ingredienti e nulla più.

Poi immagino lo sciabordio delle onde, che quando cucini risulta meno romantico.
Ma d’altro canto, quando tutto è pronto, credo sia impagabile cenare seduti per terra, con un calice di vino, le stelle sopra la testa, qualche candela e il rumore del mare.

Ecco perché, trasportata da questi pensieri, sono passata in pescheria e ho preso dei ciuffi di calamaro per farli nel modo più classico possibile ossia con piselli e pomodoro.
Ma spinta anche da “Brodettogonia“, il libro che sto leggendo ultimamente e che racconta l’origine del brodetto di San Benedetto del Tronto, ho aggiunto quel quid alla ricetta, trasformandola in una vera ricetta da barca.

Nel libro si racconta il percorso che fa la ricetta del brodetto, dalla barca alle cucine dei ristoranti: un piatto preparato con pesci invenduti o “presi in prestito” dalle giornate particolarmente buone (non succede nulla se scompare un pesciolino di qua e un pesciolino di là dalla cassa da vendere) e insaporiti con aceto, peperoni, pomodoro.
Un piatto da pescatori affamati!
Poi, arrivato nelle cucine, prende il tocco femminile delle signore di casa che apportano qualche miglioria alla ricetta, preparata alla bell’e meglio e con il mero scopro di nutrirsi mentre si lavora.
Infine i ristoranti, che raddoppiano le dosi senza privare la versione originale del gusto inconfondibile del brodetto.

Ecco che, nei ciuffi di calamaro, la mia parte marchigiana si è sentita presa in causa e ha investito in un bicchierino di aceto di riso a sostituire il classico vino con cui si sfuma la pietanza.
Poi piselli, pomodoro, una veloce cottura.
Mi mancavano le onde.
E la barca.
Ma so che nel mio virtuale ricettario di bordo questa ricetta potrebbe entrare a pieno diritto.

E sarebbe orgogliosa anche la mia cambusa!

CIUFFI DI CALAMARO CON PISELLI E POMODORO

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
40o g di ciuffi di calamaro
sedano, carota e cipolla per il soffritto
1 spicchio d’aglio
3 cucchiai di olio extravergine
1 bicchierino di aceto di riso
una confezione di piselli in scatola
una confezione di polpa di pomodoro

Pulite e tritate finemente le verdure per il soffritto.  Schiacciate l’aglio, lasciandolo nella sua buccia
Scaldate l’olio in una pentola capiente che possa contenere tutta la preparazione. Unite il soffritto, l’aglio e fatelo dorare per qualche minuto.
Togliete l’aglio.
Aggiungete i ciuffi di calamaro, precedentemente lavati sotto acqua corrente, e fateli cuocere un paio di minuti.
Sfumate con l’aceto e regolate di sale.
Unite i piselli, la polpa di pomodoro, salate nuovamente se serve e lasciate cuocere per venti minuti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...